Corrado Giustiniani dopo 15 anni lascia il Siai


Corrado Giustiniani

Roma , 26 gennaio 2021 – Con questa lettera Corrado Giustiniani, per tre mandati presidente del Siai e da tre mesi segretario generale, ha annunciato la sua decisione di lasciare il Sindacato inquiliini dell’Inpgi

Cara presidente e cari amici del Direttivo Siai,

dopo quindici anni di impegno in questo nostro Sindacato inquilini dell’Inpgi, nel quale ho cercato di profondere tutte le mie energie, è venuto il momento di lasciare. E’ dal 2006 che mi occupo del Siai che, fondato nove anni prima, aveva gradualmente ridotto la sua attività fino a cadere in una crisi totale. La presidenza di Stampa Romana mi chiese di guidare un comitato di dieci colleghi con il compito di riportarlo alla normalità. Ricordo che combattemmo allora una storica battaglia per calmierare i primi trenta contratti a canone libero, scaduti nel 2007.

­­­Quando poi il sindacato riconquistò il suo assetto statutario, ne diventai presidente, per ben tre mandati consecutivi, il massimo consentito dallo statuto. Sono stati anni di assistenza capillare agli inquilini, con il costante appoggio del Sunia,  il sindacato professionale con il quale il Siai è federato, e naturalmente con la collaborazione attiva dei Consigli direttivi e dei segretari che al Siai si sono alternati. Nel 2016 l’Inpgi prese la decisione di mettere in vendita gran parte del suo patrimonio, a valori di partenza costruiti artificiosamente e in molti casi di gran lunga superiori ai livelli di mercato.  E allora fummo costretti a rompere le trattative sui prezzi, concentrandoci invece sulla tutela da assicurare agli inquilini che non volevano o non potevano acquistare. E’ così che abbiamo conquistato per centinaia di loro un contratto di durata più che rassicurante, ben otto anni.

Ma abbiamo assistito anche chi voleva comprare l’alloggio, con decine di riunioni chiarificatrici nei palazzi, decine di articoli pubblicati sul nostro sito, centinaia di telefonate e di mail personalizzate. Abbiamo poi favorito l’incontro diretto tra i possibili acquirenti e Investire, la società di gestione del Fondo Inpgi. Se l’operazione vendite ha fallito gli obiettivi di incasso che si era prefissata, togliendo preziosa liquidità al nostro Istituto che è in così grave crisi, la colpa non è certo nostra: abbiamo ripetutamente lanciato l’allarme sui prezzi, ma non siamo stati ascoltati. Con l’esplosione dell’emergenza sanitaria, ci siamo mossi con successo per ottenere dilazioni di pagamento dei canoni a favore degli inquilini colpiti dalla crisi.

Da più di un anno il mio terzo mandato era scaduto, ma ho continuato provvisoriamente a guidare il Siai in attesa che Stampa Romana ci aiutasse a trovare un sostituto. Il suggerimento è venuto nello scorso mese di ottobre, e così abbiamo votato come nuova presidente Maria Rosaria Gianni. Ho accettato di essere nominato segretario generale del nostro sindacato, per garantire la continuità. Ora però, e sono certo che mi capirete, considero la mia missione conclusa.

 

Vi ringrazio per questi anni di proficua collaborazione, e vi formulo i miei auguri più caldi di buon lavoro, con un saluto particolare a tutti gli inquilini soci.

 

Corrado Giustiniani

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca