“Pago da mesi l’affitto senza poter fruire del mio alloggio, andato a fuoco in ottobre e ancora non ripristinato”

Roma 14 luglio 2020 – Riceviamo questa lettera aperta dall’inquilino Inpgi Dimitri Buffa, che non riesce a entrare nella sua casa danneggiata da un incendio nello scorso mese di ottobre: lui continua a pagare l’affitto, ma i lavori di riprisitino non sono ancora iniziati.

 

Caro Siai,

ma allora davvero il Covid19 per alcuni di noi può essere un’opportunità come dicono i virologi in tv? Prendiamo il mio caso: quello di un inquilino Inpgi al quale, in occasione del cambio di un contatore di gas da parte di una ditta subappaltatrice dell’Italgas va a fuoco (senza alcuna colpa dello stesso inquilino) il 22 ottobre 2019 un appartamento da lui locato e dove per poco non ci lascia la pelle.

Metti il caso di un property manager di  Investire sgr -  la scoetà di gestione del Fondo del nostro istituto di previdenza che già prima dell’incendio  ossessionava detto inquilino da mesi con richieste continue di visite per tentare di vendere a qualcuno quell’appartamento (e con continue profferte di somme di denaro da parte di chi veniva in visita, potenziale interessato all’acquisto, perché l’inquilino mollasse l’osso).

Poni il caso  che dopo l’incendio siano passati svariati mesi – oggi siamo a metà luglio 2020 -  e quell’inquilino, disoccupato e colpito dal lockdown, continui a  pagare il canone completo, benché il padrone di casa nella assicurazione contro l’incendio dovrebbe vedersi coperti anche i danni da affitti non pagati per parziale non usufruibilità del bene in seguito a sinistri come incendi ecc. Ma sino ad oggi i lavori di rifacimento,  pure coperti da assicurazione, non sono ancora iniziati.

Allora davvero il Covid per qualcuno è un’opportunità. Cioè per chi sta dalla parte del più forte. E della conseguente implicita e talvolta inconscia prepotenza. Ebbene quell’inquilino non dovrebbe chiedere l’intervento e l’aiuto all’Inpgi? Non può il padrone richiamare il property manager a comportamenti più umani che rispettano i diritti di quell’inquilino?

O deve sorgere il sospetto che l’incendio e il Covid vengano presi

come palla al balzo per scoraggiare l’inquilino – facendolo pagare per

mesi e mesi un affitto contro ogni prassi e logica dello stesso

istituto  – magari al fine di liberare l’appartamento?

Grazie per l’attenzione

Dimitri Buffa

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca