Pasticcio di Yard, sulle fatture dei danneggiati da Covid


Roma, 9 giugno 2020 – Alcune famiglie che si erano rivolte al Siai perché danneggiate dall’emergenza sanitaria, ottenendo grazie al sindacato la dilazione di due mesi d’affitto, ci hanno chiamato allarmate. Hanno ricevuto infatti, come se niente fosse, la fattura del mese di giugno da Yard, la società a cui sono stati affidati i rapporti con gli inquilini dell’Inpgi, prima curati direttamente dal servizio immobiliare dell’Istituto.
Ma, guardando bene la casella accanto alla data di emissione della fattura, 1 giugno 2020, si scopre che la stessa non scadrà questo mese, bensì il 5 febbraio del 2021. Anche così, però, la comunicazione agli inquilini non è affatto chiara: le famiglie, infatti, avevano ottenuto di rinviare il pagamento di giugno e luglio al 2021, rateizzando l’importo dovuto in tre rate, a partire dal prossimo mese di gennaio. Eccezion fatta per gli oneri condominiali, da corrispondere subito. Così, invece, sembra che siano stati rinviati anche gli oneri condominiali, dal momento che figurano all’interno della fattura ricevuta. Non era preferibile inviare una fattura “ad hoc” per i soli oneri condominiali? O si intendono rinviati anche questi ultimi, contrariamente alle intese raggiunte fra le parti? Attendiamo una risposta.

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca