Morte improvvisa di Paolo Farneti, il cordoglio del Siai

Roma 20 marzo 2019 – Aveva appena augurato la buona notte alla moglie Rossella, dalla clinica in cui era ricoverato per problemi di cuore, quando, all’improvviso, il battito si è fermato. E’ morto così, ieri sera, Paolo Farneti, 73 anni compiuti soltanto lo scorso 6 marzo.  Per otto anni, fino al 2016,  era stato un’autentica colonna del Siai, il sindacato degli inquilini dell’Inpgi, riempiendo di passione la sua carica di Segretario generale, e ci aveva poi lasciato per impegni concomitanti e nuove circostanze sopravvenute.

Aveva iniziato nel 1970 a Milano, all’Avvenire, la sua carriera giornalistica, per poi passare a Roma e conquistare la qualifica di giornalista parlamentare. Negli anni ’80 diventa condirettore del Corriere dell’Umbria, e dal 1986 è direttore della Gazzetta di Ancona e delle Gazzette Longarini di tutta Italia. Dal 1993 sino al 2000 è stato portavoce del Dipartimento della Protezione civile, guidando la “Missione Arcobaleno” per aiutare i profughi albanesi in fuga dal Kosovo. Più tardi diventerà direttore della Gazzetta politica e poi della Nuova Gazzetta Arezzo/Firenze.

Ricorderemo, oltre al quotidiano impegno nel nostro sindacato, la sua verve, le sue battute continue, le sue osservazioni sagge. E stringiamo in un abbraccio la moglie Rossella Santilli, giornalista Rai del TGR Lazio.

I funerali si svolgeranno domani alle 15,30, nella chiesa di Santa Chiara, in piazza dei Giochi Delfici a Roma

 

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca