Canoni di affitto: in ritardo i bollettini di gennaio

Roma, 21 gennaio 2019 – Nessun allarme, è solo una complicazione burocratica. Molti  inquilini riceveranno in ritardo i bollettini per pagare l’affitto di gennaio perché la gestione delle riscossioni dei canoni mensili  degli appartamenti è passata dagli Uffici Inpgi a una società di property, che si chiama Yard, e il trasferimento dei dati non è ancora concluso. Così molte lettere con il cedolino  non sono state inviate: lo saranno al più presto – ci dicono i responsabili di Investire – e ovviamente non ci sarà alcuna mora a carico degli inquillini. Per coloro che pagano con il Rid attraverso la banca è confermato che dati e Iban non subiranno mutamenti e quindi il pagamento avverrà con le modalità di sempre. Il mancato ricevimento dei bollettini ha suscitato ovviamente preoccupazione e interrogativi, ma ci è stato assicurato che gli inquilini non subiranno danni da questo inconveniente: in ritardo, dunque, ma torneremo a pagare l’affitto…

 

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca