A via Guidi si può vendere subito solo il civico 33

Roma, 27 novembre 2018 – A via Guidi soltanto gli appartamenti del civico 33 sono immediatamente vendibili. Per le altre tre palazzine si è in attesa del nullaosta della Sovrintendenza regionale. Rispetto al progetto originario il costruttore cambiò infatti elementi della facciata e la disposizione delle finestre, ed essendoci il vincolo regionale del Parco Scott, l’autorizzazione della Sovrintendenza è d’obbligo. “Ma abbiamo presentato la domanda già un anno e mezzo fa, ed entro la primavera ci dovrebbe arrivare il via libera” ha osservato nell’incontro con il Siai e una delegazione di inquilini di via Guidi Gabriele Polito, manager di Investire Sgr, il Fondo che possiede e gestisce gli immobili dell’Inpgi.

Non dovrebbero esserci ritardi, quindi, nemmeno per gli inquilini delle altre palazzine, che del resto hanno regolarmente ricevuto la lettera con la proposta d’acquisto. Sui due mesi entro i quali dare la risposta ci sarà qualche giorno di tolleranza, tenendo conto delle vacanze natalizie. Sono cinque, invece, gli inquilini che non hanno ricevuto la lettera, per non aver aperto al tecnico incaricato di fare le misurazioni e di redigere il certificato di conformità urbanistica e catastale. Ci sarà tolleranza anche sui tempi per arrivare al rogito notarile, essendoci inquilini che dovranno vendere la casa al mare o in campagna o ottenere il Tfr o altro ancora.

Sul prezzo di vendita, come sempre a livelli molto alti, non ci saranno invece sconti. Come si sa, i listini sono stati decisi unilateralmente da Inpgi-Investire, dopo la rottura delle trattative con i sindacati. L’unico modo per ottenere un prezzo più vantaggioso sarà quello di rinunciare a comperare il box o il posto auto. Chi deciderà di non acquistare, potrà optare per il contratto di tutela di otto anni, nei casi che in tanti altri articoli abbiamo elencato.

Si è poi discusso dei lavori di riqualificazione delle parti comuni, di cui Inpgi-Investire si faranno totalmente carico, e che dovrebbero iniziare in primavera. Per via Guidi è prevista una spesa complessiva di 700 mila euro. Si prevedono una ventina di interventi: dal risanamento e tinteggiatura delle facciate all’impermeabilizzazione dei terrazzi, dalla revisione del manto di copertura, alla sostituzione dei quattro portoni d’ingresso intervenendo anche sugli androni. Dal rifacimento dell’asfalto del viale carrabile alla lucidatura dei marmi, all’impianto di videocitofono, tv satellitare e digitale terrestre.

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca