Iscrivetevi al Siai: 30 euro per la tessera del 2018

Roma, 20 marzo 2018 – Parte la campagna di tesseramento del Siai per il 2018 e il nostro Direttivo ha deciso di abbassare da 50 a 30 euro la quota di iscrizione. Negli ultimi due anni avevamo dovuto sopportare costi logistici e di mobilità per la partecipazione ad assemblee in tutta Italia, spese che ora si riducono, essendosi chiusa per gli inquilini la vicenda dismissioni. Continuano ad arrivarci mail e telefonate con richiesta di pareri e di intervento, ma noi, che siamo volontari, possiamo assistere soltanto i nostri soci.
Qui sotto la lettera che vi spiega perché è urgente iscrivervi. Dateci forza, se volete averne. E vi suggeriamo di tagliare i tempi effettuando il versamento direttamente al nostro Iban di Banco Posta, con il vostro indirizzo, per ricevere la tessera a casa. Eccolo:
IT61 Z076 0103 2000 0002 1199 005

Care socie, cari soci e inquilini tutti,

siete in molte centinaia ad aver deciso di non acquistare l’appartamento che l’Inpgi vi ha offerto in vendita, dissuasi da una richiesta esageratamente elevata, o da altre ragioni. Oppure abitate in uno dei circa 600 alloggi che l’Istituto di previdenza dei giornalisti ha deciso di non alienare, di mantenere in affitto. In entrambi i casi continuate ad aver bisogno dell’assistenza e della protezione del nostro sindacato. Negli ultimi due anni ci avete reso forti, e il Siai, costretto a respingere un accordo su prezzi insensati e poco trasparenti, si è concentrato sulle tutele per chi non voleva comprare, riuscendo a conquistare un contratto della durata complessiva di ben otto anni, senza possibilità di disdetta del padrone di casa nella scadenza intermedia. Una conquista unica, in Italia. Un bel sospiro di sollievo per molti di noi inquilini. Ci sono però tante altre battaglie da condurre insieme, prima fra tutte quella, di cui non nascondiamo la difficoltà, di riuscire a ridurre l’onere economico dell’affitto.

Ma anche le famiglie che non sono riuscite a conquistare il contratto di tutela e che dunque vivono nella precarietà, temendo di non ottenere il rinnovo, hanno bisogno, più che mai, della protezione del sindacato, così come quelle che avessero deciso di chiedere il trasferimento in un alloggio non in vendita. E lo hanno gli inquilini che abitano nelle case rimaste sì in locazione, ma con tutti i problemi che ci confidate per telefono o per lettera, a cominciare dagli interventi di manutenzione.

Il Siai, come di consueto, apre la campagna di tesseramento in primavera, e quest’anno c’è una buona notizia: abbiamo deciso di riportare la quota di iscrizione dai 50 euro dello scorso anno a 30, che sono veramente il minimo che ci consente di svolgere il nostro lavoro volontario, considerato che una quota dell’iscrizione va doverosamente al Sunia, il nostro partner sindacale e tecnico.

Per pagare i 30 euro, potete versare il bollettino postale che troverete nella busta oppure, più comodamente, effettuare il versamento direttamente sul Banco Posta del Siai
IT61 Z076 0103 2000 0002 1199 005
Dateci forza, se volete averne
Roma, marzo 2018
Il presidente del Siai
Corrado Giustiniani
Il segretario generale
Gabriella Leonzi

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca