Infuocata assemblea contro i super-prezzi di Via dei Giornalisti

Roma 6 ottobre 2017 – Le lettere con il prezzo delle case hanno provocato una sollevazione degli inquilini dei palazzi in vendita in Via dei Giornalisti e via della Camilluccia. Ieri sera si sono riuniti in una sala del Don Orione che non riusciva a contenerli tutti, perché hanno partecipato all’incontro anche quelli che abitano nei palazzi non compresi finora nella dismissione e preoccupati per quanto li può attendere nei prossimi mesi. Contestano le valutazioni attribuite ai loro stabili: 4.150 euro al metro quadro per gli appartamenti di Via dei Giornalisti (superiore come sempre al valore massimo determinato dall’Osservatoeio dell’Agenzia delle Entrate), che diventano 3.133 euro per chi vi abita; e 4.350 euro, che diventano 3.263 euro per chi abita in via della Camilluccia. Uno sconto del 25 per cento che non si avverte rispetto al libero mercato. Si ripete ciò che è successo per molti altri stabili dell’INPGI, soprattutto di Roma, dove pochissimi inquilini hanno accettato la proposta di acquisto.

Dopo l’intervento del giornalista Fabrizio Casari, che ha presieduto l’incontro, è stato deciso di dar vita a un Comitato che dovrà condurre la lotta per il rifiuto della proposta di acquisto e tutti gli inquilini sono stati chiamati a dare il loro sostegno. Entro il mese il prossimo appuntamento.

Il nostro sindacato, sollecitato da alcuni inquilini, era presente alla riunione, ma, in un clima comprensibilmente vivace, non sempre è stato possibile rispondere a interrogativi che sorgono quando ci si trova a dover prendere decisioni tanto importanti nella vita di una famiglia. In queste situazioni, chiarezza e verità sono fondamentali. E’ facile fare promesse di “sfracelli”, che non possono avere seguito, ma che nell’immediato servono a sollecitare gli applausi di chi è giustamente deluso nelle sue aspettative e indignato per una vendita che lo penalizza. Il SIAI non farà mai credere ad alcuno che sia possibile ottenere la propria abitazione a riscatto, come del resto anche Casari ha chiarito nella sua relazione. Così come il Siai sa che le azioni giudiziarie intentate nei mesi scorsi contro INPGI/INVESTIRE si sono risolte con sconfitte e pagamento delle spese legali da parte degli inquilini che le hanno promosse.

Per questo impegno di chiarezza restiamo a disposizione degli inquilini che hanno necessità di risposte e assistenza.

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca