Il palazzo di Vicolo S.Celso valutato 11 milioni

21 giugno 2017 – Il Consiglio di amministrazione dell’Inpgi ha deciso ieri di apportare al Fondo Investire 24 immobili che ancora risultavano di proprietà diretta dell’Istituto. Fra questi uno dei suoi gioielli, il palazzetto di Vicolo San Celso, a Roma, tra Corso Vittorio e il Lungotevere, sei appartamenti in tutto, tre grandi e tre di dimensioni minori, e dei negozietti sotto. Il valore di apporto, secondo indiscrezioni, è risultato molto elevato: 11 milioni di euro. Anche le quattro villette all’Olgiata sono state conferite al Fondo Investire, per un valore di 1 milione e 700 mila euro e l’immobile di via Cassia 1217, alla Giustiniana. Resta da vedere se, adesso che sono stati apportati, questi stabili verranno anche messi in vendita, o resteranno come patrimonio in affitto.
I 24 immobili non sono soltanto a Roma, ma in altre otto città d’Italia: Aosta, Bari, Bologna, Bolzano, Firenze, Genova, Napoli e Torino. L’Inpgi ha comunicato soltanto il valore complessivo dell’apporto: 101,9 milioni di euro, e l’esperto indipendente che li ha valutati: Reag. Sono stati trasferiti dal Cda Inpgi al Fondo anche alcune sedi di Associazioni stampa (Roma, Firenze, Bari, Bolzano, Genova) nonché la sede della Fnsi in Corso Vittorio Emanuele a Roma e quella della Fondazione Murialdi in via Veneziani, sempre a Roma.

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca