Saranno rinnovati i contratti scaduti delle case in vendita

20 febbraio 2017 – Gli inquilini che abitano negli immobili inclusi nella prima tranche di vendita, il cui contratto sia scaduto alla data del 31 dicembre 2016, avranno comunque diritto al rinnovo contrattuale, secondo la formula 5 anni più 3 (o 4 + 4, applicata ad esempio ad Arenzano). E’ questo uno dei risultati dell’incontro avvenuto oggi pomeriggio nella sede romana di Investire, tra i rappresentanti della Società di gestione del Fondo Inpgi, Carlo Palmeri e Gabriele Polito, del Sunia, Daniele Barbieri ed Emiliano Guarneri, del Siai, Gabriella Leonzi e Corrado Giustiniani e dell’Unione Inquilini, avv. Guido Lanciano Chi si ritrovi con il contratto scaduto e ancora non rinnovato dall’Inpgi e non abbia intenzione di acquistare l’alloggio né sia coperto dalle cosiddette “tutele”, per qualche anno può stare tranquillo: il rinnovo lo coprirà almeno per il primo periodo contrattuale, calcolato a decorrere dalla data di scadenza. E’ il caso di diversi inquilini che si sono rivolti a noi, di Roma, di Arenzano e di altre parti d’Italia, in ansia perché costretti a pagare una semplice “indennità di occupazione”, alcuni con contratto scaduto anche da 14 mesi, e col timore di essere garantiti al massimo per il 2017, per aver versato la quota prevista di imposta di registro. I sindacati hanno fatto valere l’accordo integrativo nazionale siglato con l’Inpgi il 21 ottobre del 2014, che prescrive il rinnovo dei contratti sino alla fine dell’anno appena trascorso.
Lo stesso contratto integrativo verrà presto rinnovato dalle parti per un anno ancora, e dunque per i contratti d’affitto Inpgi in scadenza entro il 31 dicembre 2017: non solo quelli interessati alle quattro tranches di vendita, ma anche quelli che resteranno nel patrimonio immobiliare dell’Istituto. Si è discusso poi di come assicurare a tutti i contratti il diritto di prelazione, esigenza assolutamente prioritaria per il sindacato e si è cominciato ad affrontare il tema delle “tutele”: La società di gestione del fondo Inpgi sta predisponendo una lettera destinata agli inquilini che non acquisteranno alle condizioni pretese da Investire e che il Siai, il Sunia e gli altri sindacati hanno duramente criticato.

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca