Al referendum fra gli inquilini vittoria dei “No” I sindacati a Investire: “Torniamo a incontrarci”

24 gennaio – La maggioranza degli inquilini ha respinto la controproposta presentata da Investire, la società di gestione del Fondo Inpgi, su prezzi e sconti degli alloggi della prima tranche di vendite: 133 “No” contro 120 “Sì” sul piano nazionale, l’unico di cui, per precisa scelta, diamo i risultati. Ci scusiamo per il ritardo con cui li diffondiamo, ma una delle votazioni si è svolta soltanto nella giornata di oggi e inoltre abbiamo avuto, per alcune ore, un malfunzionamento del nostro sito.

Si è votato in dodici stabili, quattro a Roma (via Lincei, via Chini, via del Casaletto, via Sanzeno) tre a Milano (via Fraschini, via Romeo e via Taranto) due a Napoli (via S.Giacomo dei Capri e via S.Maria a Cappella vecchia) e poi ad Arenzano (Genova) e a via Verdi a Torino. Mentre in tre casi, a via Trionfale e a via Clelia (Roma) e a via Lenoci (Bari) le operazioni di voto non sono state organizzate. Tolti gli appartamenti sfitti, gli inquilini coinvolti concretamente erano 413, e il tasso di partecipazione al referendum è risultato piuttosto elevato: il 67 per cento. Oltre ai “Sì” e ai “No”, si sono contate 36 schede bianche e otto nulle.

Un’analisi del voto a caldo non è agevole: di certo hanno pesato il timore di vedersi retrocedere lo sconto dal 25 al 20 per cento, per chi ha intenzione di comprare, e di perdere le tutele, pur non del tutto soddisfacenti, per chi non ha intenzione di farlo: questo è quanto aveva minacciato infatti Investire, presentando la sua controproposta come un prendere o tornare indietro. I sindacati hanno scritto una lettera a Investire, firmata da Daniele Barbieri, segretario generale del Sunia, Corrado Giustiniani, presidente del Siai e Walter Petrucci, per l’Unione inquilini, in cui chiedono che le trattative riprendano. “Continuiamo a ritenere possibile il raggiungimento di un accordo – è scritto del documento che pubblichiamo in allegato –. Accordo che tenga conto delle osservazioni che abbiamo espresso in sede di confronto”.

La lettera è molto critica verso la controproposta di Investire, per il criterio non trasparente e omogeneo con cui sono stati definiti i listini, per lo sconto che non è del 30 per cento come in tutte le altre grandi vendite frazionate, e perché non ci sono sufficienti garanzie, in particolare per gli anziani che non intendono comperare. Ragion per cui “è del tutto evidente che non ci sono, purtroppo, le condizioni per sottoscrivere un accordo generale che riguardi tutto il processo di vendita”. Si chiede in ogni caso di proseguire il confronto stabile per stabile, per la verifica dei lavori di manutenzione programmati e, dove richiesto, sulle superfici degli appartamenti.

In allegato la lettera di Sunia, Siai e Unione Inquilini a Investire

lettera investire immobiliare

2 commenti


  • Patrizia

    Trovo che questa votazione sia stata una ridicola farsa dove si è agevolato chi poteva acquistare dato il basso prezzo di partenza. Soprattutto mi congratulo con tutti quelli che hanno votato SI ma in modo particolare con quelli che si sono fatti intimorire dalla presidente Macelloni che ha MINACCIATO di tornare ai prezzi di partenza!!! Per fortuna che dovevamo essere tutti uniti e compatti nel portare avanti questa lotta affinché si raggiungesse un risultato congruo a far sì che si potesse acquistare con serenità la casa dove viviamo da moltissimi anni, e che è suo tempo i giornalisti rifiutavano ma che guarda caso ora ne rivendicano il possesso!!! Anche in questo ci sappiamo distinguere:ITALIANI BRAVA GENTE. Nell’esprimere tutto il mio disgusto per come stanno andando le cose, auguro a tutti una serena notte. Patrizia Piellucci

    25 gennaio 2017
  • Patrizia

    Ovviamente prima che si venga detto che viviamo in un paese democratico dove ognuno è libero di esprimere il proprio parere, questo lo so già. Grazie

    25 gennaio 2017

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca