A via Trionfale il palazzo Inpgi è su una pista da corsa

26 ottobre – Dopo Via Sanzeno, è stato aperto, ieri pomeriggio, anche il tavolo per Via Trionfale a Roma. Stavolta si parte dalle carte, dalle incertezze di dati che hanno accompagnato la consegna delle lettere con le proposte di acquisto. Carlo Palmeri e Gabriele Polito, responsabili di Investire Sgr (dall’altra parte ci sono la delegazione degli inquilini con Mario Giobbe, Marco Betello e Federico Pinini d’Oliva, Sandro Licheri per il Sunia, Gabriella Leonzi e Giorgio Balzoni per il SIAI, Pierangelo Maurizio per il Comitato giornalisti inquilini) assicurano che entro metà novembre saranno forniti a tutti i documenti tecnici, dalla planimetria catastale all’Attestato di Prestazione Energetica. “C’è da aspettare qualche giorno ancora, dice Palmeri, perché vorremmo consegnarvi documenti aggiornati”.

Per i due manager è facile parlare dei problemi tecnici e delle soluzioni che offrono: riconoscono che la posizione del palazzo di Via Trionfale è infelice, lungo una strada simile a una pista da corsa, annunciano che hanno chiesto al Comune l’allargamento del marciapiede, elencano le migliorie previste, ascensore in garage per evitare le scale fino al portone, interventi su parti comuni, balconi e cancelli, sostituzione di tutti gli avvolgibili.

Il confronto si fa invece difficile, come sempre, quando si affronta il nodo prezzi. I rappresentanti degli inquilini riferiscono di stime degli appartamenti inferiori anche di centomila euro a quelle proposte dalla Sgr, Palmeri e Polito le respingono come inattendibili. Nei 40 annunci di vendite nella zona presi in esame, dicono, il metro quadro oscilla dai 4100 ai 6.800 euro. Per lo stabile di Via Trionfale affermano di aver tenuto conto delle difficoltà logistiche e della scarsa manutenzione e di essere partiti da un valore di poco superiore a quello medio dell’Osservatorio dell’Agenzia delle Entrate, che con lo sconto del 20 per cento è diventato 3.080 al metro quadro.

Ma gli attuali valori attribuiti ai palazzi corrispondono a quelli scritti in bilancio dall’INPGI nel 2013, al momento della rivalutazione del patrimonio immobiliare, su indicazione dell’esperto “indipendente”? Insomma, i prezzi sono “obbligati” da quella rivalutazione? A questa domanda il dottor Palmeri risponde che la SGR fa proprie indagini e poi le raffronta con le cifre indicate dal valutatore indipendente: se i dati non corrispondono, il palazzo non viene messo sul mercato. In questa tranche di vendita, i valori stabiliti da Investire risultano dello 0,2 per cento superiori a quelli individuati dall’esperto indipendente. Lo scostamento possibile è del 5 per cento.

Il primo esperto indipendente incaricato dall’INPGI per la “rivalutazione” è stata la società PROTOS. Nel giugno scorso, quando è partita l’operazione vendita delle case INPGI, Investire Sgr ha incaricato per la verifica un secondo esperto indipendente, REAG, che ha espresso parere di assoluta congruità dei valori attribuiti da PROTOS ai palazzi. Insomma, tutti concordi su prezzi quasi sempre ai livelli massimi del mercato, irraggiungibili per la grandissima parte degli inquilini.

A fine incontro, Palmeri ha sintetizzato cosa accadrà a chi non compra e, prima o poi, dovrà lasciare la casa di una vita e riorganizzare il proprio futuro.

1) Per gli inquilini che non compreranno l’appartamento e che sono protetti da “tutela” ,il rinnovo di un contratto di locazione avverrà nell’appartamento che abitano attualmente. Se lo desiderano, potranno chiedere comunque il trasferimento in una casa INPGI non in vendita, ma sarà una scelta volontaria
2) Gli inquilini che non compreranno l’appartamento e non rientrano nelle fasce tutelate, potranno fare richiesta di trasferirsi in un appartamento INPGI dei palazzi non in vendita. La lista delle abitazioni sfitte sarà resa nota a conclusione dell’operazione vendita di tutte e quattro le tranches, verosimilmente alla fine dell’estate prossima.

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca