Altri 370 alloggi al Fondo immobiliare, progetto pilota in via Novelli

Continua il passaggio di alloggi dalla gestione dell’Inpgi a quella del Fondo Investire immobiliare Sgr. Il 18 dicembre, a Roma, altri 13 palazzi, per un totale di 370 appartamenti, verranno presi in consegna dal Fondo. Lo ha reso noto martedì 9 dicembre il direttore generale del Fondo, Carlo Palmeri, nel corso di un incontro con i sindacati degli inquilini per prorogare l’accordo territoriale di Roma sino alla fine del 2016. L’elenco preciso degli immobili verrà fornito quanto prima alle varie organizzazioni, fra le quali il Siai, ma si conoscono alcuni degli indirizzi: via Salaria, via Omboni, via del Casaletto, via dei Giornalisti.

Palmeri ha anche annunciato l’avvio del primo progetto pilota per il risparmio energetico. Sarà realizzato in via Novelli a Roma, e consisterà nell’applicare all’edificio un rivestimento, detto “cappotto termico” che, assieme alla sostituzione della caldaia e ad altri interventi, consentirà un risparmio del 50 per cento rispetto ai consumi attuali. Verrà anche migliorata l’illuminazione esterna. Nel 2015 la gara d’appalto: i lavori inizieranno dopo l’estate e finiranno nell’arco di un anno.

Investire Sgr parteciperà anche al primo progetto di Housing sociale: 250 appartamenti in zona Divino Amore che verranno dati in affitto al prezzo di 6 euro al metro quadro mese, e in vendita a 2000 euro a metro quadro. Il 51 per cento dell’investimento sarà pubblico, per mano della Cassa depositi e prestiti.

Va poi avanti il piano di vendite di 36 abitazioni a Collegno, in provincia di Torino, e di 21 a Campi Bisenzio, in provincia di Firenze. Su questo punto Piero Ranieri, che rappresenta il Sunia nazionale (a cui il Siai è associato) ha chiesto precise garanzie per chi è dentro e non ha i soldi per acquistare: il diritto di prelazione, ad esempio, va esteso oltre il secondo grado, in modo che l’inquilino possa proporre l’alloggio a zii e cugini e avere maggiori possibilità di rimanere in casa.

Sul tema delle tutele e delle modalità d’acquisto si tornerà presto a discutere, perché non sono affatto soddisfacenti quelle messe in atto dal Fondo per i due immobili. Se il contratto è scaduto, avrà diritto al rinnovo soltanto l’inquilino con reddito familiare sino a 42 mila euro. Il rischio, altrimenti, è di vendere l’alloggio con l’inquilino dentro.

Chi acquista, ha spiegato Palmeri, potrà farlo a prezzi più bassi rispetto ai valori Omi (l’Osservatorio sugli immobili dell’Agenzia delle Entrate). A Collegno si venderà a 1.183 euro a metro quadro (la forchetta Omi è compresa tra 1.300 e 1850). A campi Bisenzio gli alloggi vengono offerti a 1.340 euro a metro quadro (contro valori Omi tra 1.500 e 2100). Subito dopo Natale, le parti verranno nuovamente convocate.

Un commento


  • Carmine Leccese

    Chiedo come mai l’inpgi sta trasferendo gli immobili al Fondo Sgr?
    Ha forse paura di un eventuale possibile commissariamento?
    Non erano forse gli immobili vincolati a garanzia del sistema pensionistico?
    Dr. Carmine Leccese

    30 maggio 2015

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca