Tenetevi forte, partiamo

Dopo un fase di collaudo, il nostro sito internet entra in orbita. Vogliamo farne lo strumento di comunicazione più diretto fra noi e voi. E’ su siainquilini.it  che verrete a conoscenza di quanto stiamo facendo per voi, ed è scrivendo a info@siainquilini.it che potrete farci arrivare le vostre osservazioni. Vi chiediamo intanto di scaricare il questionario che trovate in questa stessa pagina, e di inviarcelo compilato.

Le vostre risposte, sul grado di soddisfazione o insoddisfazione in quanto inquilini Inpgi, serviranno a servirvi meglio e verranno tutelate con il massimo della privacy. Anche il sondaggio volante che vi proporremo periodicamente, subito sotto la testata (abbiamo iniziato col riscaldamento) può esserci utile, pur non avendo lo stesso valore scientifico del questionario, che è la prima vera indagine motivazionale dell’Inquilinato Inpgi..

In questi giorni riceverete a casa una lettera del presidente del Siai, Corrado Giustiniani, e del segretario, Paolo Farneti: vi chiediamo di iscrivervi numerosi, anche quest’anno. Costa sempre, e soltanto, 30 euro. A tutti gli iscritti il cui contratto di locazione stia scadendo o sia scaduto nel 2011 o scadrà nel 2012 il Siae fornisce, a richiesta, consulenza sulle cifre dell’aumento e sulla loro congruità, in base agli accordi territoriali sottoscritti il 5 aprile scorso. In questo inizio di 2011 abbiamo già centrato un grande successo. Siamo riusciti, con un accordo con l’Inpgi,  a raddoppiare il reddito familiare annuo lordo che dà diritto a una detrazione del 40 per cento sul nuovo canone, per i contratti scaduti nel 2011 e nel 2012. La nuova soglia è di 30 mila euro per i nuclei composti di una sola persona, incrementata di 3 mila euro per componente, fino però a un massimo di 36 mila euro.

Anche nella lettera che state ricevendo vi viene proposto il questionario. Chi non è appassionato di internet, ci risponderà compilandolo e spedendolo secondo i normali canali di posta o per fax. (vedi: contatti). Anche in questo caso garantiremo la riservatezza delle risposte. In queste settimane siamo riusciti a risolvere alcuni casi personali dei quali, proprio per ragioni di privacy, e su richiesta dei colleghi interessati, non possiamo rivelarvi i particolari. Nel triennio di gestione che si è avviato alla fine del 2010, vogliamo continuare a battere sul problema degli interventi di manutenzione, forti della promessa fattaci dal presidente dell’Inpgi Andrea Camporese di non lesinare risorse a questo scopo. Iscrivetevi dunque: nella lettera che state per ricevere, troverete il bollettino postale. Insieme siamo più forti. A Roma come nel resto d’Italia.

Scrivi un commento


Nome*

E-mail (non verrà pubblicata)*

Sito Web

Il tuo commento*

Invia commento

Web Design & Hosting: Cartabianca